Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Accettando, acconsenti all’uso dei cookie
Accetto

Spedire in Russia Campioni e Cataloghi Senza Passare per la Dogana si Può

Consigli pratici per spedire in Russia una campionatura senza complicazioni e senza spendere un capitale.

spedire_in_russia_campioni_e_cataloghi.jpg

Quando a Balalaika selezioniamo un progetto o un prodotto da promuovere sul mercato russo capita spesso di dover ricevere merce dall’Italia “a fini promozionali”.

In questo articolo, a partire dalla nostra esperienza, ti racconto come spedire una campionatura senza passare per la dogana evitando così complicazioni e ulteriori spese per te e i tuoi partner sul mercato russo.

Cosa c’è da sapere

  • A partire dal 1 gennaio 2010  è in vigore l’Unione Doganale Eurasiatica (ne abbiamo già parlato qui), per cui tutto quello che leggerai da qui in avanti riguarda non solo la Federazione Russa, ma anche la Bielorussia e il Kazakhstan.
  • E’ possibile inviare materiali a scopo pubblicitario in Russia e nei paesi dell’Unione senza passare per la dogana, l’importante è rispettare alcune regole relative al valore complessivo della spedizione, al peso e alle quantità per ciascun campione inviato.
I principali corrieri internazionali (UPS, DHL, TNT) spediscono in Russia, ma (ahimè) non sempre sono in grado di consultare in modo adeguato i clienti quando si tratta di spedire in Russia.

Spedire in Russia Materiali Commerciali: Per Cominciare

Corrieri.png
Hai deciso di provare a spingere il tuo prodotto sul mercato russo. Hai trovato un partner disposto ad affiancarti nella promozione del prodotto e della tua azienda che richiede l’invio di una campionatura. Che fare?

Fidati dei partner sul posto

La cosa più semplice è sempre consultare il partner commerciale e farsi consigliare: i russi (per lo meno quelli che lavorano con l’estero) conoscono bene i problemi in cui si può incorrere con la dogana e ti spiegheranno con dovizia di particolari in che quantità e modalità inviare la merce (potrebbero anche avere un proprio corriere di fiducia e venire a ritirare la campionatura autonomamente risparmiandoti un bel po’ di problemi).

Scegli bene il corriere internazionale

Se devi essere tu a fare la spedizione e non sai bene che pesci prendere affidati a un corriere internazionale. Diffida però di chi ti incoraggia a fare una grossa spedizione senza avvertirti delle possibili problematiche in dogana. Una spedizione di materiali pubblicitari, può andar liscia solo rispettando le regole russe in materia. Un corriere internazionale che si rispetti dovrebbe essere in grado di darti i consigli giusti per spedire la tua merce in tutta tranquillità.

Consulta il tuo partner commerciale prima di prendere iniziative relative alla spedizione

Una spedizione, specialmente internazionale, può rivelarsi dispendiosa. La tentazione di mettere nel pacco destinato al tuo partner quanto più materiale possibile potrebbe essere irresistibile, ma fidati di me: meglio non rischiare!

Accertati che i materiali che ti appresti ad inviare non rientrino tra quelli vietati (o soggetti a restrizioni) dall’Unione Doganale Euroasiatica

Oltre ad armi, prodotti contenenti sostanze inquinanti, rifiuti pericolosi (l’elenco completo in lingua russa qui) dall’agosto 2014 in Russia è vietata l’importazione di latticini, prodotti a base di carne e pesce, frutta e verdura provenienti dai paesi dell’Unione Europea e dagli Stati Uniti. Anche una campionatura, di conseguenza, verrebbe bloccata in dogana e distrutta.


Le sanzioni, ahimè, sono state prolungate per tutto il 2017.

Le tre regole d’oro per spedire in Russia materiali pubblicitari

All’inizio di questo articolo ho già menzionato tre concetti fondamentali per una spedizione campionatura in Russia senza intoppi.

Consideriamoli nel dettaglio:

  • Valore complessivo della spedizione: Il valore complessivo della spedizione è dato dal valore campionatura che indicherete sulla fattura + il costo della spedizione (ciò che pagate al corriere per l’invio della merce). Per evitare che una campionatura spedita in Russia si fermi in dogana il valore complessivo della spedizione non deve superare 200 euro!
  • Peso della merce: Una campionatura, per essere considerata tale e non attirare domande indiscrete da parte della dogana, non deve pesare più di 50 kg. In caso contrario, quasi sicuramente i tuoi campioni si fermeranno in dogana.
  • Quantità della merce: Non inviare più di 5 campioni per articolo-posizione. Questo è molto importante non solo per il problema peso di cui parlavamo precedentemente. Come accade in Italia, anche in Russia l’importazione di molte merci richiede una certificazione volontaria o obbligatoria. Probabilmente se ti appresti ad entrare sul mercato non hai ancora una certificazione (investimento che potrai decidere di affrontare autonomamente o di condividere con il tuo importatore in seguito). Fino a 5 posizioni per articolo avrai la sicurezza che i tuoi campioni supereranno la dogana senza intoppi, oltre questo numero ti verrà richiesta una certificazione (lo dice la delibera del governo russo № 53 dell’8 febbraio 2008. Per saperne di più, ti consiglio l’articolo del quotidiano Rossiskaja Gazeta. Lo trovi qui).
Occhio al calendario!

Prima di inviare una campionatura in Russia accertati di non essere vicino a una delle festività nazionali lunghe: Capodanno  (dal 31 di Dicembre fino al 10-11 di gennaio) o Feste di Maggio (primi dieci giorni di Maggio). In prossimità di queste date, molti organi pubblici funzionano con orari ridotti e le dogane non fanno eccezione. Da evitare quindi dicembre e il periodo tra fine aprile e l’inizio di maggio: perché rischiare?

La tua merce potrebbe rimanere bloccata nei depositi del tuo corriere per molti molti giorni con spese anche molto salate!

La merce si è bloccata in dogana: che fare?

Spedire-in-Russia-senza-Dogana.png
Quando ci si affida a un corriere internazionale, può capitare che il personale addetto alla tua spedizione sia poco o per niente informato circa la legislazione russa in materia di dogane e, di conseguenza, potresti senza saperlo infrangere una delle regole d’oro di cui parlavamo prima. Il risultato è scontato: la tua merce si fermerà in dogana.

Niente paura però: con un po’ di pazienza, buona volontà e accortezza in un paio di settimane la merce arriverà a destinazione. Il tuo partner russo dovrà affidarsi a un broker per importare la merce (proprio come se l’avesse acquistata) accollarsi le spese di sdoganamento e produrre una serie infinita di documenti per la dogana.

Per quanto ti riguarda, preparati ad emettere e riemettere a tua volta una serie di documenti (che dovranno essere necessariamente tradotti in lingua russa), a fornire indicazioni e chiarimenti circa le caratteristiche del prodotto nonché la sua destinazione e l’uso.

Ti faccio un esempio:

Per un apparentemente “innocente” sacchetto con il tuo logo stampato sopra dovrai dichiarare le dimensioni (in lunghezza e larghezza), i materiali con i quali è stato realizzato, spiegare a quale uso sia destinato (sembra assurdo, ma tant’è!) ed eventualmente fare una certificazione se ne avessi inviati più di 5 (Il tuo partner in Russia avrà poi il compito di tradurre tutte le informazioni in lingua russa).

Attenzione però:

Se la merce che hai spedito rientrasse tra i prodotti vietati verrà distrutta, senza eccezioni.

Spedire in Russia campioni e materiali pubblicitari, per concludere:

La spedizione di materiali pubblicitari in Russia fa spesso paura e nasconde parecchie insidie, ma è possibile e sicura rispettando 3 semplici regole: peso, costo totale spedizione, numero campioni per articolo.

Hai mai spedito materiale pubblicitario in Russia? Con quale corriere? Che difficoltà hai avuto?
Vuoi spedire materiali pubblicitari in Russia e questo articolo ti ha fatto venire altre domande?
Scrivimele qui sotto oppure contattaci all'indirizzo info@balalaika-bs.com .
  
Francesca

Lascia un commento

Localizzazione Siti Web: Come Affrontare i Mercati Esteri Online E-commerce in Russia: Cosa Serve Sapere per Vendere Online in Russia nel 2017

Potrebbe interessarti anche

Localizzazione Siti Web: Come Affrontare i Mercati Esteri Online
Cosa tenere in considerazione prima di tradurre — o localizzare — il sito internet aziendale.
11 ottobre 2017
E-commerce in Russia: Cosa Serve Sapere per Vendere Online in Russia nel 2017
Se pensi alla Russia come al prossimo mercato di sbocco per il tuo e-commerce, queste informazioni potranno chiarirti le idee.
09 Marzo 2017
Traduzione Siti Web: 5 Motivi per Farla (e Farla Bene)
Perché la traduzione siti web è importante per farsi apprezzare, conoscere e per vendere in Russia (e non solo).
06 Febbraio 2017